Comunicati Stampa Torneo ATP 2017

Road to Cortina /2 Karen Khachanov | 11 Luglio 2017

Uno dei giovani più interessanti “passati” per Cortina è sicuramente Karen Khachanov, un ragazzone russo di quasi due metri (1,98) per 88 kg di peso. Una vittoria ed una sconfitta nell’ultima edizione degli Internazionali, per Karen testa di serie numero quattro del seeding,  una vittoria in tre set contro Salvatore Caruso all’esordio, per poi perdere agli ottavi con Lorenzo Giustino. Da allora è iniziata la sua scalata alle classifiche mondiali.  

kachanov 1.jpeg

Karen Khachanov, Cortina 2016 (©RDOphoto)

Kchachanov porta i suoi 21 anni con la sfrontatezza tipica della Nextgen e l’aggressività da fondo campo che il tennis moderno impone. Il suo fisico e i suoi lineamenti sembrano più appartenere ad un latino che ad un Moscovita e lui, sotto la guida sapiente di Galo Blanco, è riuscito ad adattare il suo tennis su tutte le superfici.

kachanov 2.jpeg

Karen Khachanov in allenamento – Cortina 2016 (©RDOphoto)

La recente semifinale di Halle, persa con Roger Federer, l’ottimo Roland Garros con vittorie su Berdych e Isner, con sconfitta negli ottavi da Andy Murray, unito al suo primo titolo conquistato a Chengdu alla fine dell’ anno scorso, battendo in finale Ramos Viñolas in tre set, rappresentano solo l’inizio promettente della carriera di un ragazzo che ha raggiunto il nuovo best ranking piazzandosi alla posizione numero 34 del mondo.

 

road to corina kachanov.jpeg

Karen Khachanov, Cortina 2016 (©RDOphoto)

Eccovi alcune foto di Karen agli Us Open 2016 e quest’anno a Parigi al Roland Garros, nel match vinto contro l’americano Isner.

Copia di chakanov us open.jpg

Karen Khachanov – Us open 2016 (©RDOphoto)

Copia di kachanov.jpg

Karen in azione nel match giocato sul court numero 2 del Roland Garros contro John Isner (©RDOphoto)

Copia di kachanov fine match.jpg

Mani alzate, Khachanov approda agli ottavi di finale del Roland Garros 2017 (©RDOphoto)

 

A Montecarlo abbiamo incontrato il suo tecnico Galo Blanco, il quarantenne spagnolo numero quaranta al mondo alla fine degli anni 90, che ha voluto far pervenire i suoi saluti ed auguri a Cortina. Una cosa veloce veloce, visto che il suo allievo stava per scendere in campo. Grazias Galo.

 

Non solo tennis durante la settimana degli Internazionali di Tennis di Cortina , sono previste infatti molte sorprese. Ma non è ancora il momento di raccontarvele.

Road to Cortina continua, stay tuned

 

Roberto Dell’Olivo
Responsabile Ufficio Stampa Internazionali di Cortina

footer-->